Menu

Pittore

Fabrizio Pinzi

è nato a Pistoia nel 1941, ma si considera a tutti gli effetti Fiorentino in quanto ha vissuto in questa città da sempre , lasciata solo per andare a vivere in un casale immerso nel paesaggio della campagna toscana. Dopo aver frequentato I’istituto d’arte cambia completamente indirizzo professionale, e solo a partire dal 1985 che sente la necessità di dedicarsi alla pittura.

Pittore surrealista, l’amore e l’interesse per tutto ciò che è arte non lo ha mai abbandonato; i suoi quadri sono una trasfigurazione simbolica della realtà dove si perpetuano i grandi enigmi, passato, presente, futuro, è un mondo fantastico, magico messo ancora piu in evidenza dalla lucentezza del colore, i suoi personaggi sono come bloccati in una loro dimensione misteriosa e inquietante sembrano quasi aspettare un cenno per risvegliarsi dalla loro immobilità; a chiusura voglio riportare la definizione che Fabrizio Pinzi dà del concetto di ispirazione:

Un immenso crogiolo dove il mondo che mi circonda si fonde con le mie angosce , i miei sogni i desideri e le mie incertezze… Con me stesso.